Emergenza Coronavirus: estensione della durata dei permessi retribuiti ex art. 33 L. 104/1992 anche per i mesi di maggio e giugno.

Il decreto legge 17 marzo 2020 n. 18 (c.d. “decreto Cura Italia”), all’art. 24, aveva previsto che “il numero di giorni di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa di cui all’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, è incrementato di ulteriori complessive dodici giornate usufruibili nei mesi di marzo e aprile 2020.”.

La misura era rimasta invariata in sede di conversione del decreto legge.

L’art. 73 del decreto legge 19 maggio 2020 n. 34 (c.d. “decreto Rilancio”) dispone ora che “All’articolo 24 del decreto-legge 17 marzo 2020,  n. 18 convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27,  al comma 1, dopo le parole “aprile 2020” sono aggiunte le  seguenti: “e di ulteriori complessive dodici giornate usufruibili nei mesi di maggio e giugno 2020.

Pertanto, la misura viene riproposta in maniera identica, con le medesime modalità di fruizione già descritte, anche con riferimento ai mesi di maggio e giugno 2020.

25 maggio 2020

Avv. Stefano Franchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *